Alla scoperta della Costa Azzurra

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email

Descrizione itinerario

1° giorno: alle 7 del mattino l’auto è già carica di bagagli e siamo pronti per il nostro viaggio con destinazione La Roquette sur Siagne, un piccolo paese vicino a Cannes. Prima di arrivare però facciamo tappa a Menton, cittadina che si incontra appena passato il confine tra Italia e Francia e che è molto conosciuta per la coltivazione dei limoni; infatti dopo aver trovato parcheggio a pochi passi dal Casinò ci dirigiamo verso il centro dove ci sono molti chioschetti che vendono la limonata.
E’ mattina inoltrata e con il caldo di agosto non possiamo fare altro che cedere alla tentazione e assaggiare la limonata e facciamo bene perché è davvero buona e rinfrescante. Bicchiere di limonata alla mano ci addentriamo nelle vie del paese ricche di negozi caratteristici e poi ci incamminiamo verso la Basilica di San Michele Arcangelo.
Dalla piazza in cui sorge la chiesa si scorge una vista spettacolare: da un lato la chiesa simbolo di passato e tradizione e dall’altro il mare azzurro che dà una sensazione di spensieratezza e libertà. Da qui scendiamo la scalinata che porta al lungomare. Dopo una breve passeggiata troviamo una piccola panetteria dove compriamo delle focacce per il pranzo. Successivamente continuiamo la nostra passeggiata in riva al mare e poi ci addentriamo nel paese; arriviamo al Casinò e ai giardini Biovés di fronte dove a febbraio si svolge la caratteristica sfilata di Carnevale. Anche in questo periodo sono incantevoli, con diversi percorsi a tema.
Dopo aver preso l’auto ci dirigiamo verso La Bastidasse, il bed and breakfast che ci ospiterà a La Roquette sur Siagne. Una volta arrivati, dopo esserci sistemati nella nostra camera, ci rilassiamo in piscina. Successivamente ceniamo a Le Grill de la Mourachonne a Pegomas, una cittadina vicina.

2° giorno: dato che il paese dove alloggiamo è a un quarto d’ora di auto da Cannes decidiamo di dedicare la giornata alla visita di questa città. Dopo aver parcheggiato nelle vicinanze del porto decidiamo di prendere il battello per raggiungere l’Ile Sante Marguerite, un’isola immersa nella natura con delle coste fantastiche e l’acqua cristallina. Dopo esserci riposati su una spiaggetta proseguiamo la nostra passeggiata attraverso l’isola. Proseguendo il percorso saliamo e troviamo il Museo del Mare e decidiamo di visitarlo: qui c’è una mostra dedicata all’uomo con la maschera di ferro, un’antica leggenda con protagonista questa isola. Dopo aver ammirato la vista stupenda dall’isola decidiamo di ritornare a Cannes.
Pranziamo in un bar e poi decidiamo di proseguire la visita della città dirigendoci verso la parte vecchia, quindi ci troviamo nel quartiere le Suquet. Successivamente decidiamo di visitare la parte più moderna della città: dopo aver visto il Palais du Festival e fatto una foto sulle scale percorse da artisti famosissimi proseguiamo sulla Promenade de la Croisette affollata da turisti che trascorrono il pomeriggio in spiaggia.
Attraversando la strada ci immergiamo nella via dello shopping di Cannes tra negozi di lusso. Dopo esserci rifatti gli occhi tra le vetrine decidiamo di tornare a la Roquette per riposarci e poi cenare.

3° giorno: questa giornata è dedicata alla visita di piccoli borghi incantevoli. Iniziamo da Grasse, la capitale del profumo; dopo aver trovato parcheggio passeggiamo tra le sue vie e subito ci colpisce la profumeria Fragonard: entriamo e ci viene offerta la possibilità di un tour guidato in italiano per scoprire il modo in cui viene data vita ai profumi.
Finita la visita ci troviamo nel negozio vero e proprio dove effettuiamo i nostri acquisti: siamo nella capitale del profumo e quindi non possiamo lasciarci sfuggire l’occasione di provare alcune fragranze! Dopo una passeggiata tra le vie di Grasse decidiamo di visitare il Museo internazionale della profumeria, molto interessante e particolare. Dopo aver pranzato in un ristorante nel centro decidiamo di dirigerci al secondo borgo che si trova a pochi chilometri da Grasse, Saint Paul de Vence: è un piccolo borgo arroccato molto caratteristico. Dopo aver parcheggiato fuori dalle mura ci immergiamo nelle sue piccole vie; queste sono famose per ospitare molte botteghe di artisti perciò la nostra passeggiata per Saint Paul de Vence è un viaggio nell’arte in tutte le sue forme. Allontanandoci dal centro affollato riusciamo a scorgere una bellissima vista dall’alto della Costa Azzurra. Nel ritornare al parcheggio facciamo acquisiti in alcune delle botteghe più caratteristiche. Ritorniamo a La Roquette per riposarci a bordo piscina e ceniamo nel nostro appartamento.

4° giorno: la destinazione di oggi è un altro gioiello della Costa Azzurra: Nizza. Dopo aver trovato parcheggio nei pressi del centro ci dirigiamo in una delle sue più famose piazze cioè Place Masséna con la sua caratteristica pavimentazione a scacchi bianca e nera e la maestosa Fontana du Soleil. Successivamente ci addentriamo nella Nizza vecchia con il suo centro storico; ci troviamo così immersi nei colori del mercato di Cours Saleya e visitiamo poi la cattedrale. Le vie sono strette e affollatissime, si respira un’atmosfera particolare come se fossimo davvero tornati indietro nel tempo. Da qui ci dirigiamo verso la spiaggia, verso il mare e quando lo scorgiamo rimaniamo a bocca aperta: ecco perché viene chiamata Costa Azzurra! Il mare ha davvero quelle sfumature azzurre e blu che si vedono dalle foto, la vista è davvero spettacolare.
Quindi decidiamo di riposarci a riva: la spiaggia è sassosa ma è questo che rende l’acqua del mare così cristallina. E’ così pulita da sembrare una piscina e quindi non riusciamo a trattenerci e ci tuffiamo anche per avere una tregua dal caldo di agosto.
Dopo esserci rinfrescati ci dirigiamo nuovamente verso Nizza vecchia dove ci sediamo in un bar per fare l’aperitivo. Non può poi mancare la passeggiata verso la famosissima Promenade des Anglais: camminando il nostro sguardo è sempre rivolto verso il mare e le sue incredibili sfumature; per riposarci ci sediamo sulle caratteristiche sedie blu e scattiamo tantissime foto a questo mare stupendo.
Proseguiamo fino ad arrivare al famoso Hotel Negresco e poi ci addentriamo nuovamente nella città per arrivare al parcheggio e tornare al bed and breakfast. Ritorniamo a La Roquette per riposarci un po’ e poi passiamo la serata a Cannes: facciamo un giro sulla ruota panoramica per avere una vista della città dall’alto e poi passeggiando troviamo la Walk of Fame che il giorno precedente ci eravamo persi. Proseguiamo la passeggiata sul lungomare per avere una vista notturna del posto incantevole che avevamo visto alla luce del sole e dobbiamo ammettere che Cannes ha un fascino diverso la sera.

5° giorno: dopo giornate piene di visite ci concediamo un meritato riposo presso alcune delle spiagge più caratteristiche della Costa Azzurra. Decidiamo di andare ad Antibes alla Plage la Gravette: è una piccola spiaggia non attrezzata lontana dal resto della costa e non troppo affollata. Dopo aver trovato un posto in cui piantare il nostro ombrellone ci godiamo la giornata; l’acqua è stupenda e passiamo la mattinata e il pomeriggio tra bagni e letture. Salendo dei gradini dalla spiaggia c’è una terrazza panoramica da cui si gode una vista stupenda del mare e ne approfittiamo per qualche foto.
Nel tardo pomeriggio decidiamo di fare una passeggiata per la città e abbiamo la possibilità di visitare il Museo Picasso che raccoglie alcune opere del pittore che ha vissuto ad Antibes. Dopo un aperitivo ritorniamo al nostro appartamento.

6° giorno: un’altra giornata dedicata al relax in riva al mare. Chiediamo ai proprietari del B&B consigli su una meta vicina e ci consigliano Thèoule sur Mer e in particolare la spiaggia de l’Aiguille. Ci fidiamo del loro consiglio e non possiamo essere più soddisfatti di così: arriviamo a Thèoule e il navigatore ci indirizza verso una parcheggio isolato e in alto rispetto al livello del mare; da qui inizia un percorso a piedi immersi nella natura che ci conduce ad una spiaggia per niente affollata e con un mare assolutamente fantastico. Passiamo quindi la giornata immersi nella natura, lontani dai rumori del traffico. Ad ogni modo passeggiando lungo la costa in pochi minuti ci troviamo vicino al centro del paese e possiamo così pranzare in un piccolo chiosco.
Rilassati e contenti di questa perla non ancora molto conosciuta nel tardo pomeriggio ritorniamo nel nostro appartamento e qui ceniamo.

7° giorno: dopo aver fatto le valigie e caricato tutto in auto salutiamo i proprietari della Bastidasse ringraziandoli della loro ospitalità e partiamo alla volta dell’Italia consapevoli che un pezzo del nostro cuore rimarrà per sempre in questi luoghi incantevoli e promettendoci di ritornare al più presto.

Ulteriori informazioni e suggerimenti

Abbiamo alloggiato presso La Bastidasse, a La Roquette sur Siagne e ci siamo trovati molto bene; il paese si trova vicino a Cannes e non abbiamo avuto difficoltà a raggiungere le altre città che si trovano al massimo a mezz’ora di auto. La struttura è piccola, ma accogliente e ben attrezzata: noi abbiamo scelto l’appartamento, non avevamo inclusa la colazione, ma avendo una piccola cucina nell’appartamento ci siamo potuti arrangiare. Per quanto riguarda l’autostrada in Francia non funziona come in Italia: non si ritira il biglietto all’inizio del tratto e quindi non conta la tratta che si fa ma ad ogni casello bisogna pagare una cifra fissa. Inoltre per poter fare benzina è necessario conoscere il pin della carta di credito e non è possibile pagare in contanti.

Potrebbero interessarti anche questi itinerari:

Camargue

Itinerario di viaggio in Camargue, un luogo stupendo tra natura, animali che corrono liberi, splendide saline rosa ed eleganti fenicotteri.

Leggi Tutto »

Vuoi condividere i tuoi itinerari di viaggio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi condividere un itinerario di viaggio?