Capodanno a Varsavia

Descrizione itinerario

1° giorno: partenza nel pomeriggio da Bergamo con volo Ryanair direzione Varsavia. Con il taxi raggiungiamo l’hotel in zona università per fare il check in. A piedi raggiungiamo il ristorante Dawne Smaki per festeggiare il capodanno, si trova su Nowy Świat, una delle vie principali. Passeggiata in centro e rientro in albergo.

2° giorno: con il pullman raggiungiamo il parco Łazienki per visitare alcuni punti di interesse. Ritorniamo in centro con il pullman e pranziamo in un pub. Passeggiata in centro per visitare il Castello Reale, acquistare souvenirs, visitare qualche chiesa e sosta nei mercatini per bere qualcosa di caldo. Cena in un ristorante della catena Zapiecek, con piatti tipici polacchi ad un ottimo prezzo. Serata in un pub e rientro in albergo.

3° giorno: a piedi raggiungiamo il museo Chopin e lo visitiamo interamente, è molto interessante ed interattivo. Pranzo da Zapiecek. Attraversiamo un ponte per andare al di là del fiume Viatola per visitare la chiesa di San Michele Arcangelo. Con la metro raggiungiamo la statua della sirena sulla riva ovest del fiume. Rientro in albergo per scaldarci. Passeggiata attorno alle mura e cena nel vicino ristorante Podwale. Rientro in albergo e pernottamento.

4° giorno: passeggiata a piedi verso il palazzo della Cultura e della Scienza, in direzione del ghetto. Visitiamo tutta la zona e con un taxi andiamo nella parte della città nuova, Nowe Miasto. Passeggiata nel quartiere e pranzo nel ristorante Pasieka. Raggiungiamo il centro a piedi e ci fermiamo in un bar per fare merenda. Con il taxi raggiungiamo l’albergo per prendere le valigie e andiamo in aeroporto. Arrivo a Milano in serata con volo Ryanair.

Ulteriori informazioni e suggerimenti

L’inverno in Polonia è molto rigido con temperature sui -10/-15 gradi (la percepita, causa vento, risulta sui -20 gradi).
Prima di partire assicuratevi di avere abbigliamento tecnico per il freddo, qualsiasi strato di maglione non basterà a scaldarvi. Obbligatorio avere calze pesanti, guanti invernali e cappello. In commercio esistono degli scaldamani che si attivano schiacciandoli e riponendoli nelle tasche, purtroppo all’aperto la percezione sulle mani è appena tiepida.
In inverno il sole tramonta alle 15.30 circa quindi dedicate visite all’aperto in mattinata.
Tenete in considerazione che per il freddo si riesce a stare fuori circa 3 ore, quindi occorre prevedere diverse soste in bar o ristoranti per potersi scaldare.
Nei locali la temperatura interna è di circa 30 gradi, pertanto è assolutamente consigliabile vestirsi sempre a strati.

Potrebbero interessarti anche questi itinerari:

Vuoi condividere i tuoi itinerari di viaggio?

Vuoi condividere un itinerario di viaggio?