Da Aqaba ad Amman in 5 giorni

Descrizione itinerario

1° giorno: partenza da Roma Ciampino con volo Ryanair diretto ad Aqaba. Pomeriggio di relax in barca e snorkelling per ammirare la meravigliosa barriera corallina del Mar Rosso, che bagna le coste di questa piccola città. In serata cena nel ristorante Sheik Alhara per gustare una squisita orata fritta e passeggiata serale nei bazar della città.

2° giorno: sveglia al mattino presto per dirigerci verso il Wadi Rum, la distesa desertica più famosa della Giordania. Arrivo in mattinata nel campo beduino che ci ospiterà per la notte. Partenza dopo pranzo per un tour in pick-up nel deserto della durata di 4 ore; dopo aver visitato le attrazioni principali di questo paesaggio, ammiriamo il tramonto dalla sommità di una formazione rocciosa. Rientro nel campo beduino e cena con le specialità giordane cotte letteralmente sotto la sabbia.

3° giorno: sveglia al mattino presto per una breve cammellata all’insegna di una magnifica alba nel Wadi Rum. Rientrati nel campo beduino si riparte in direzione Wadi Musa (Petra). Dopo circa 2 ore di auto arriviamo al celebre sito archeologico; per visitarlo è necessaria almeno una giornata intera, meglio due se possibile. Si percorre il Siq fino ad arrivare di fronte al magnifico “Tesoro”; una volta dentro il sito archeologico, il percorso delineato permette di raggiungere gli altri punti principali della città Nabatea: l’Anfiteatro, le Tombe Reali, l’Altare del Sacrificio e il Monastero. Per arrivare a quest’ultimo è necessario salire circa 800 gradini. Terminato l’itinerario nella città di Petra, abbiamo intrapreso un percorso di circa un’ora e mezza (andata e ritorno) per ammirare il “Tesoro” dall’alto. All’interno del sito archeologico è presente anche un punto ristoro. L’ingresso al sito chiude all’ora del tramonto, quindi verso le 17 ci siamo diretti in albergo per rigeneraci. Per cena abbiamo trovato un magnifico ristorante tipico assolutamente da provare: My Mom’s Recipe. Dopo cena ci siamo di nuovo diretti nel sito archeologico per partecipare allo spettacolo serale “Petra By Night”, che si tiene solamente in alcuni giorni della settimana.

4° giorno: di nuovo sveglia al mattino presto e dopo una colazione abbondante siamo saliti in auto per dirigerci ancora più a Nord, per visitare Madaba, il Monte Nebo e il Mar Morto. La prima tappa è stata Madaba, città giordana che ospita il maggior numero di credenti cristiani del paese; qui sorge la chiesa greco-ortodossa di San Giorgio, dove è stato rinvenuto il più grande mosaico raffigurante la terra promessa. Dopo la visita ci siamo diretti verso il Monte Nebo, a 10 minuti di auto da Madaba; qui è possibile visitare alcune rovine e mosaici rinvenuti, ma soprattutto ammirare il panorama sulla Palestina (con un po’ di fortuna, senza foschia). All’ora di pranzo inizia la nostra discesa dal Monte Nebo verso il Mar Morto, la depressione più profonda del pianeta terra, circa 400m al di sotto del livello del mare. Ci sono numerosi hotel, resort e stabilimenti che garantiscono servizi ristoro e igienici ai turisti. Dopo pranzo pronti per galleggiare nella riserva idrica più salata del pianeta; è sconsigliato trascorrere troppo tempo in acqua per via dell’elevata salinità che raggiunge circa il 37%. Terminato questo pomeriggio di relax ci siamo diretti nella capitale Amman e qui abbiamo cenato e dormito.

5° giorno: iniziamo la giornata con un breve giro in auto della capitale per poi dirigerci verso Cittadella, un’altura dove risiedono le rovine del primo insediamento di Amman. Dopo aver trascorso la mattinata in questo sito archeologico, ci attendono 4 ore di viaggio per tornare ad Aqaba e riprendere il volo per Roma Ciampino.

Ulteriori informazioni e suggerimenti

Per visitare la Giordania e spostarci da Aqaba ad Amman ci siamo affidati ad una guida locale, che è stata con noi h24 e ci ha accompagnato ovunque.

Per trascorrere le 4 notti del viaggio mi sono trovato molto bene nei seguenti alloggi:
– Amir Palace Hotel (Aqaba)
– Wadi Rum Dream Camp (Wadi Rum)
– Al Rashid (Wadi Musa)
– 7boys hotel (Amman)

A causa delle elevate temperature estive è consigliabile visitare la Giordania tra Ottobre e Aprile; nei mesi invernali le temperature possono essere rigide e non sono rare le nevicate negli altopiani.

Per poter accedere alle attrazioni principali della Giordania consiglio di acquistare il Jordan Pass che, oltre ad includere il prezzo del visto di ingresso per il paese, garantisce l’ingresso gratuito alla gran parte dei siti archeologici, compresa Petra (no Petra by Night).

Potrebbero interessarti anche questi itinerari:

Petra

Tour della Giordania

Itinerario di viaggio in Giordania, tra le stelle sul Wadi Rum, cene con i beduini, la misteriosa Petra e le salatissime acque del Mar Morto.

Leggi Tutto »
Petra - Il Tesoro

Giordania e Israele

Itinerario di viaggio in Giordania e Israele. Petra, Wadi Rum, Gerusalemme, Tel Aviv. Un mix di cultura, avventura, natura e spiritualità.

Leggi Tutto »
Gerasa, Giordania

Giordania in 6 giorni

Un itinerario da nord a sud della Giordania, in sei giorni, d’inverno. Da Amman a Aqaba passando per Madaba, Petra e il deserto del Wadi Rum.

Leggi Tutto »

Vuoi condividere i tuoi itinerari di viaggio?

Vuoi condividere un itinerario di viaggio?