Dal Myanmar alla Thailandia

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email

Descrizione itinerario

1° giorno: volo Milano-Yangon con scalo a Doha.

2°-3° giorno: visita della città di Yangon.

4° giorno: viaggio in auto verso la meta di pellegrinaggio denominata Golden Rock. Durante il tragitto sosta a Bago per vedere i quattro Buddha (Kyaik Pun Pagoda).

5° giorno: viaggio per Bagan in pullman locale (una decina di ore).

6° giorno: giorno dedicato alla valle dei 3000 templi di Bagan, uno dei luoghi più belli che abbia mai visto.

7° giorno: spostamento al lago Inle sempre in pullman locale. Preparatevi alle molte ore di viaggio!

8°-9° giorno: due giorni dedicati al lago Inle. Noleggio di bici per muoversi in maniera alternativa alle solite gambe. Giro in barca con un ragazzo locale conosciuto per caso, con la possibilità quindi di vedere il luogo con occhi diversi. Visita di un orfanotrofio.
Il secondo giorno tour del lago e visita a una fabbrica di produzione di sigarette.

10° giorno: viaggio per Mandalay in bus.

11°-12° giorno: visita della città, pagode, U bein bridge (un ponte singolare di legno).

13° giorno: volo diretto Mandalay-Bangkok e giro a piedi per la metropoli.

14°-17° giorno: visita di Bangkok e dei suoi numerosi monumenti. Gli unici mezzi di trasporto qui sono le gambe, quindi attrezzatevi di un paio di scarpe comode. In ogni caso c’è comunque l’esperienza con il tuk tuk. Visita di Ayutthaya, sito patrimonio dell’Unesco: la sua particolarità è il volto del Buddha incastonato tra le folti radici di un albero secolare.

18°-23° giorno: spostamento in traghetto verso l’isola di Ko Samet. Finalmente un po’ di sano relax. Mare cristallino e un sole cocente fanno da piacevole cornice a questi giorni.

24°-26° giorno: ritorno a Bangkok e visita dei dintorni dei città.

27° giorno: volo di ritorno verso Milano sempre con scalo a Doha.

Ulteriori informazioni e suggerimenti

Sono stata in Myanmar quanto c’erano poche strade e poco turismo, con molti posti non accessibili. Nonostante questo il mio cuore è rimasto lì, tra quei sorrisi sinceri e umani.

Potrebbero interessarti anche questi itinerari:

Vuoi condividere i tuoi itinerari di viaggio?

Vuoi condividere un itinerario di viaggio?