Due giorni a Palma di Maiorca

Descrizione itinerario

1° giorno: Partenza da Milano Centrale con un autobus che, a soli 10 euro, ci ha portato all’Aeroporto di Bergamo in 45 minuti circa. Superati i controlli, abbiamo fatto colazione e preso il volo per Palma.
Appena atterrati ci siamo recate fuori dall’aeroporto per prendere l’autobus A1 che porta direttamente in centro città.
I biglietti per l’aeroporto si comprano direttamente sull’autobus per 5 euro andata e 5 euro ritorno, invece le tratte singole per le spiagge o per le zone della città costano 2 euro.
Come prima cosa abbiamo preferito andare nel nostro appartamento per sistemarci e preparare lo zaino per il mare, con l’immancabile borraccia per l’acqua!
Per pranzo ci siamo affidate a un locale “Merendero Minyones”, che vendeva bocadillo con jamon y queso, empanadas y otra cosa buy bonita. Totale: 6,50 euro
Dopo un giro per il Passeige del Born, abbiamo preso l’autobus 4 in direzione di Illetes. Abbiamo raggiunto in circa 30 minuti una cala da sogno.
Spiaggia fine color oro, mare cristallino, il sole che ti avvolge e ti trasporta con se. Cala de Illetes, consigliata per chi ricerca una spiaggia più intima a contatto con la natura, in cui si respira la vera essenza dell’isola.
Dopo una bella doccia rigenerante, siamo pronti per uscire a cena!
Dato che mi piace viaggiare sostenibile, abbiamo scelto di affidarci a Too Good Too Go per mangiare. Con soli 3,99 euro abbiamo preso una box con cibo tipico di Maiorca da “Es Rebost Olmos-Carrer dels Oms”.
Per concludere la serata con del buon tinto de Verano siamo andate al “Bar Espana”. Locale situato vicino plaza Major. Economico, accogliente, ottimo per mangiare tapas a buon prezzo.

2° giorno: Buongiorno Palma!
Anche se il tempo non era dei migliori ci siamo affidate alla colazione per tirarci su il morale da “Ca’n Joan de s’aigo”. In questo bar del 1700, situato a pochi passi dalla Basilica di san Francesco, abbiamo degustato le famosissime Ensaimada! Se devo essere sincera non sono un amante dei dolci unti e molto carichi di grassi oleosi, ma sicuramente da provare. Anche qua, essendo un locale molto tradizionale e tipico, i prezzi sono economici.
Per smaltire questa colazione carica di calorie abbiamo passeggiato lungo Parc de Mar che ti riporta alla maestosa Cattedrale di santa Maria. Il prezzo per entrare è di 8 euro. State attenti agli orari! Ci siamo accorte che le attrazioni come questa chiudono molto presto (17:30). Anche i giardini “S’hort del Rei” accanto alla cattedrale, sono da non perdere. Se ricercate un’ atmosfera più romantica è consigliabile vederli al tramonto.
Abbiamo proseguito lungo la passeggiata marittima fino ad arrivare alla Platja de Can Pere Antoni, dove abbiamo preso l’autobus 25 in direzione Placa Reina. In soli 16 minuti siamo arrivate alla famosa “Platja de s’Arenal”.
Per pranzo ci siamo affidate a uno dei ristoranti lungo il mare in cui potete trovare una vasta scelta. Abbiamo proseguito la nostra passeggiata lungomare per poi raggiungere la fermata dell’autobus A2 che ci avrebbe portate direttamente in aeroporto.
Un’ avventura breve ma intensa, ricca di sapori, colori e sensazioni bellissime. Viaggiare “toccata e fuga” non a tutti piace, ma per chi vuole staccare dal traffico della città e rilassarsi in una caletta spagnola, sicuramente è un itinerario da non perdere.

Ulteriori informazioni e suggerimenti

Potrebbero interessarti anche questi itinerari:

Generalife, Alhambra

Granada

Viaggio a Granada, alla scoperta della tradizionale cultura andalusa e terra natale dell’autentico flamenco gitano!

Leggi Tutto »
Trekking Playa di Gui Gui

Gran Canaria

Itinerario di viaggio a Gran Canaria, isola caratterizzata da natura selvaggia, deserto, spiagge vulcaniche e pittoreschi villaggi.

Leggi Tutto »
Plaza de España Siviglia

Siviglia in 3 giorni

Tour di 3 giorni (4 notti) a Siviglia, capitale dell’Andalusia, tra il Flamenco di Triana, il Real Alcazar e la bellissima Plaza de Espana.

Leggi Tutto »

Vuoi condividere i tuoi itinerari di viaggio?

Vuoi condividere un itinerario di viaggio?