Granada

Descrizione itinerario

1° giorno: partenza dall’Italia: nonostante la città di Granada sia piccola, possiede un piccolo aeroporto (Federico Garcia Lorca) collegato direttamente con gli aeroporti di Milano Malpensa e Napoli Capodichino. Se vi risulta invece più comodo partire da altri aeroporti, vi consiglio di volare verso l’areoporto di Málaga Costa del Sol, dal quale è poi possibile raggiungere Granada tramite un autobus di linea Alsa (il viaggio dura circa due ore). Una volta arrivati a Granada, è molto semplice muoversi all’interno della città tramite l’utilizzo del trasporto locale (bus e tram) o noleggiando monopattini elettrici e/o biciclette.
Approfittate del primo giorno per visitare il centro della città, dove è possibile vedere alcuni dei monumenti principali (Cattedrale, Plaza Bib Rambla, Alcaicería Cappella Reale, Gran Vía, Plaza Nueva, Plaza Isabel la Católica, Corral del Carbón, Plaza del Carmen, Puerta Real e il parco Federico García Lorca).

2° giorno: visita all’Alhambra (3 ore circa): palazzo reale esempio tipico dell’architettura islamica-mudejar e secondo monumento più visitato in Europa dopo la Reggia di Versailles. Dopo la visita, rilassatevi nei giardini vicini all’Alhambra (Carmen de los Martires). Scendete verso il centro della città attraverso le scale che conducono nel quartiere ebraico, il Realejo, soffermandovi ad ammirare la città dal Mirador del Lavadero. Verso l’ora del tramonto, salite verso il quartiere di Sacromonte, luogo descritto più volte nei poemi dello scrittore granadino Federico García Lorca e culla del flamenco gitano. Passeggiate nel cuore del quartiere, dove è possibile ammirare le antiche “cuevas”, oggi taverne all’interno delle quali si può godere di autentici spettacoli di flamenco (più specificamente della Zambra granadina), assaporando i piatti tipici della cucina andalusa. Salite poi fino ad arrivare al Mirador de San Miguel Alto per avere una vista mozzafiato sulla città.

3° giorno: visita dell’Albaicín: quartiere arabo. Iniziate la visita da Plaza Nueva per poi dirigervi verso Calle Elvira. Qui troverete tantissime Teterias dove è possibile assaporare buonissimi tè e dolcetti arabi. Proseguite la passeggiata fino ad arrivare al Mirador de San Nicolás. Non perdetevi la visita dei Carmen, case private esempi di architettura islamica (consiglio la visita al Carmen de los Geranios e al Carmen de la Victoria). Tornate poi verso il centro passando per la Cuesta del Chápiz, strada che divide il quartiere dell’Albaicín da quello di Sacromonte e che vi porta direttamente al Paseo de los Tristes, a pochi passi da Plaza Nueva.

Ulteriori informazioni e suggerimenti

Non si può soggiornare a Granada senza “irse de Tapas” (mangiare Tapas). I bar migliori si trovano In Calle Pedro Antonio, Calle Gonzalo Gallas, Calle Navas e vicino a Calle Elvira.
Per quanto riguarda i ristornati più rinomati consiglio gli Aljibes dell’Albaicín.

Potrebbero interessarti anche questi itinerari:

Fuerteventura

Fuerteventura

Un itinerario di viaggio alla scoperta delle bianche spiagge di Fuerteventura, la seconda isola più grande delle Canarie.

Leggi Tutto »
Trekking Playa di Gui Gui

Gran Canaria

Itinerario di viaggio a Gran Canaria, isola caratterizzata da natura selvaggia, deserto, spiagge vulcaniche e pittoreschi villaggi.

Leggi Tutto »

Vuoi condividere i tuoi itinerari di viaggio?

Vuoi condividere un itinerario di viaggio?