La magica atmosfera del Marocco

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email

Descrizione itinerario

1° giorno: volo Milano/Fes, con scalo a Madrid. Arrivo a Fes verso sera e in taxi ci dirigiamo verso l’ostello.

2° giorno: Fes. Visita alla medina, alle concerie, al quartiere ebraico, al Palazzo Reale… perdetevi nella medina e lasciatevi guidare dagli odori, dai colori e dai suoni di questa meravigliosa e colorata città.

3° giorno: Meknes. Dista un’ora da Fes ed è facilmente raggiungibile in bus. Più piccola di Fes, ma comunque molto carina. Ritorno a Fes verso sera.

4° giorno: partenza per Merzouga. Pullman da Fes a Merzouga (circa 10h), parte alle 20.30. Ci sono solo pullman notturni tra Fes e Merzouga, quindi dedichiamo la giornata alle compere e ad una più accurata esplorazione della medina di Fes. Con poco tempo a disposizione si può anticipare la partenza un giorno prima, al ritorno da Meknes.

5° giorno: arrivo a Merzouga nel deserto Erg Chebbi la mattina presto. Ci dirigiamo verso l’ostello dove il proprietario, Hassan, gentilmente ci offre la colazione e ci fa sistemare nella camera anche se arrivate molto presto. Passeggiata nel deserto e “scalata” della grande duna. E’ la vigilia di Natale e la famiglia di Hassan prepara una buonissima cena di Natale per tutti gli ospiti!

6° giorno: escursione con i cammelli e pernottamento in un camp beduino nel deserto, tutto organizzato con Hassan al momento.

7° giorno: giornata di riposo a Merzouga. Nel pomeriggio ritorniamo sulla grande duna e aspettiamo il tramonto.

8° giorno: partenza in pullman e dopo circa 5h arriviamo a Tinerhir, dove prendiamo un taxi collettivo per arrivare alle gole del Todra. Qui abbiamo preso l’ostello (gentilmente consigliato dal nostro amico Hassan!). Visita alle gole e passeggiata lungo il fiume, tra i terreni coltivati. Il paesaggio è spettacolare.

9° giorno: trekking sulle montagne dietro le gole. Percorriamo il sentiero ad anello che sale sopra le gole e porta ad un punto panoramico su una vallata per poi scendere più avanti e ricongiungersi al punto di partenza.

10° giorno: ferrata nelle gole e arrampicata.

11° giorno: pullman da Tinerhir fino a Ouarzazate (circa 3h) e da lì taxi fino ad Ait Ben Haddou. Visita al meraviglioso sito. Consigliatissimo rimanere fino al tramonto. Noi abbiamo deciso di pernottare ad Ait Ben Haddou per evitare spostamenti notturni.

12° giorno: pullman da Ouarzazate fino a Marrakech (circa 5h). Si passa tra le montagne dell’Atlante e il panorama è mozzafiato! Arrivate a Marrakech andiamo alla ricerca del nostro ostello nella medina, una bella sfida! Facciamo una bella cena di capodanno con tutti gli altri ospiti dell’ostello seguita da un po’ di musica. In giro per Marrakech la notte di capodanno chiude tutto, ci aspettavamo qualche fuoco d’artificio nella piazza principale ma non fu così, forse era meglio andare direttamente sulla costa per passare il capodanno.

13°-16° giorno: pullman da Marrakech a Essaouira (3h). Visita alla città, alle botteghe degli artigiani, al porto, al mercato del pesce, alla lunghissima spiaggia (fermatevi a fare un bagno e a guardare il mare riempirsi di windsurf e kitesurf) e passeggiata sulle mura della città al tramonto. Essaouira è una bellissima cittadina di mare, noi siamo state 4 giorni, ma due giorni sono sufficienti.

17°-19° giorno: pullman da Essaouira a Marrakech. Visita della città.

20° giorno: volo Marrakech/Milano.

Ulteriori informazioni e suggerimenti

Le compagnie di pullman che fanno le lunghe tratte sono Supratours e CTM, per brevi spostamenti si può fare affidamento su bus locali e taxi collettivi.

A Merzouga l’escursione nel deserto è facilmente organizzabile al momento.

Preparatevi a fare indigestione di cous cous, tajine e a bere litri e litri di tè!

Potrebbero interessarti anche questi itinerari:

Vuoi condividere i tuoi itinerari di viaggio?

Vuoi condividere un itinerario di viaggio?