Sicilia costa est - da Taormina a Marzamemi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email

Descrizione itinerario

1° giorno: atterrati a Catania, con auto a noleggio, ci dirigiamo subito verso “La Bella” a Sant’Alessio Siculo per gustare arancini e pasta al forno ai massimi livelli. Dopo il pranzo rinforzato, raggiungiamo Forza d’Agrò, nostra roccaforte e base per i nostri tour in giro per l’isola. Si tratta di un angolo di terra felice, tra le provincie di Messina e Catania, a 420 metri sul cristallino mar Ionio, che offre una vista mozzafiato. Pomeriggio di relax al mare, che da queste parti regala acqua cristallina e spiagge di sassi e ghiaia.

2° giorno: di rito la visita a Savoca, un piccolo borgo arroccato sulla montagna, dove è possibile rivivere le ambientazioni de “il Padrino”, girato in questi borghi e in quelli di Forza d’Agrò. Il “Bar Vitelli”, incastonato nella splendida cornice del Palazzo Trimarchi, oltre ad essere il locale che ospitò la scena in cui Corleone chiede la mano della figlia del proprietario, è anche uno dei bar più antichi di tutta la Sicilia. Mare e in serata cena all’eccentrico “Bar Turrisi” di Castelmola, un piccolo villaggio situato nella parte sommitale della più famosa Taormina.

3° giorno: giornata a Taormina, una delle perle della Sicilia. Colazione con granita e brioche al celebre “Bam Bar”, visita al Teatro Antico e relax sull’Isola Bella, un isolotto pittoresco e suggestivo, che mantiene ancora oggi inalterati la sua bellezza e il suo fascino. Rientro in serata a Forza d’Agrò con cena casalinga a base di pasta con cipolle, zucchine, pomodori e melanzane direttamente dall’orto.

4° giorno: tappa a Marzamemi, piccolo e splendido borgo marinaro in provincia di Siracusa, a pochi chilometri di distanza da Pachino e dalla barocca Noto. Piazza Regina Margherita merita il viaggio, con i suoi mille tavolini e sedie in legno, i vasi e i colori sgargianti. Una passeggiata nei vicoli del paesello vi farà sentire immersi in un’atmosfera magica. Fate merenda con un cannolo a “Il tuo Gelato 2” e non ve ne pentirete! Per i più romantici, il ristorante “Cortile Arabo” offre una location incredibile direttamente sul mare e un menu degustazione che vi toglierà la fame.

5° giorno: ci spostiamo a Noto, dove alloggiamo per un paio di notti presso “Nòtia Rooms”, una struttura splendida, curata in ogni minimo dettaglio dai gestori, due persone innamorate dell’arte e del design, che attraverso un’attenta ricerca e conoscenza delle materie prime locali hanno saputo creare un B&B unico. Non appena arrivati si apre il sipario e via allo spettacolo! Amore a prima vista per quella che è stata definita la “Capitale del Barocco”. Per cena sono super-consigliati “Anche gli Angeli” e il “Ristorante Dammuso”.

6° giorno: visita alla Riserva Naturale di Vendicari, un’area che presenta differenti ambienti naturali, zone di acqua dolce, saline, dune costiere e chilometri di spiagge. Noi abbiamo scelto la spiaggia di Marianelli, selvaggia e incontaminata, tra dune, mandorleti e l’antica Tonnara, uno dei simboli di questa riserva, utilizzata in passato per la pesca dei tonni e degli sgombri. Da non perdere nel modo più assoluto.

7° giorno: concludiamo il viaggio a Modica, un gioiello incastonata tra le rocce. Costruita su più livelli, è divisa in quartieri che possiedono anime diverse, ma che fanno parte di un nucleo unico, ossia il Barocco della Val di Noto. Salita al duomo di San Giorgio, sulla cui scalinata esistono 7 meravigliosi giardini, dove è possibile gustare un aperitivo serale in un’atmosfera unica (“Orti di San Giorgio”). Da non perdere una visita al museo del cioccolato, ovviamente! Rientro alla nostra base a Forza d’Agrò, dalla quale ripartiremo per l’aeroporto di Catania, con il pensiero al prossimo itinerario siculo.

Ulteriori informazioni e suggerimenti

Cibo da non perdere: “Bam Bar” a Taormina, “Dammuso” e “Anche gli Angeli” a Noto.

B&B super-top: “Nòtia Rooms” a Noto.

Cannoli incredibili: “Il tuo Gelato 2” a Marzamemi.

La riserva di Vendicari va assolutamente vista.

Potrebbero interessarti anche questi itinerari:

Vuoi condividere i tuoi itinerari di viaggio?

Vuoi condividere un itinerario di viaggio?